West Nile Virus 2017

Come ogni estate, attenzione massima e monitoraggio del Sistema sangue regionale sul West Nile Virus.

West Nile Virus

 

I donatori e le donatrici emiliano-romagnoli verranno sottoposti al test NAT qualora abbiano soggiornato per almeno una notte nelle province interessate:

  • Bologna
  • Brescia
  • Cremona
  • Ferrara
  • Grosseto
  • Mantova
  • Milano
  • Modena
  • Novara
  • Oristano
  • Padova
  • Pavia
  • Piacenza
  • Ravenna
  • Rovigo
  • Venezia
  • Verona
  • Vicenza
  • Viterbo
  • Asti

o nei seguenti paesi esteri:

  • Canada e gli USA
  • Regione dell’Arcadia e dell’Argolide (Grecia)
  • Distretti Centrale e Settentrionale (Israele)
  • Distretto di Braila (Romania)
  • Distretto di Grad Beograd e  Podunavski(Serbia)
  • Distretto di Galati, Vrancea, Teleorman e Hunedoara (Romania)
  • Distretto di Wiener Umland (Austria)
  • Distretti di Hajdù-Bihar e Pest (Ungheria)
  • Distretto di Mures (Romania)
  • Province di Sanliurfa, Hatay e Adana (Turchia)

Fuori dai confini nazionali, per  Canada e gli USA,  si applica il criterio della sospensione di 28 giorni per tutto l’anno.

Ricordiamo ai nostri donatori Avis che il test NAT non modifica in alcun modo le normali procedure di donazione ma è una precauzione necessaria alla salute di chi dona e di chi riceve. Inoltre ci permette monitorare la risposta immunitaria dei donatori, dando la possibilità di produrre anticorpi dal loro plasma utili nelle terapie contro lo stesso West Nile e altri virus.